07 Novembre 2019

GIOVEDÌ 7 NOVEMBRE

GRANDI RISATE CON

“GESTI E GESTACCI”

di e con

ALBERTO SEVERI

 

 

Dalla “labbrata” al pugno chiuso nei cortei, dal girare col dito il dischetto per comporre i numeri di telefono al “gesto dell´ombrello”. Una esilarante e insieme nostalgica ricognizione fra i gesti che vanno scomparendo o sono ormai scomparsi, e che pure facevano la nostra vita più teatrale e dunque paradossalmente più vera.

Il monologo di Alberto Severi, che ha debuttato con successo nell’agosto 2018 al Festival di Radicondoli, replicando poi su vari palcoscenici toscani,  approda finalmente, debitamente rodato, alla sua sede “naturale”, il Teatro del Sale, dal momento che proprio sul mensile del Sale,  “l’Ambasciata teatrale”, i testi utilizzati nel monologo vennero pubblicati, fra il 2008 e il 2015, nella rubrica “Gesti Teatrali”, co-ideata con Fabio Picchi. Uno spettacolo che consegna al pubblico un interrogativo senza risposta (“Cosa diavolo è successo alle zanzare?) e una quasi certezza: eravamo più intelligenti quando eravamo più stupidi.